Che cosa sono i probiotici?



Per avere una vita più longeva è necessario adottare abitudini salutari ben precise: come uno stile di vita sano e un’alimentazione adeguata. Gli alimenti che possiamo aggiungere al nostro menu quotidiano sono sicuramente quelli probiotici.  

I probiotici vengono comunemente chiamati “Batteri Buoni” e sono ceppi batterici capaci di dare protezione e beneficio all’organismo ospite. 

Negli alimenti probiotici vengono inoculate quantità sufficientemente elevate di microrganismi in grado di esercitare un’azione equilibrante sulla flora intestinale.  

Molte patologie intestinali sono associate a disfunzioni del nostro microbioma enterico, pertanto la regolare assunzione di probiotici regola e migliora positivamente sia la nostra flora intestinale che il nostro sistema immunitario.

Diversi studi hanno evidenziato altri importanti ruoli svolti dai probiotici nel nostro organismo: la diminuzione di colesterolo, la prevenzione della diverticolosi, la riduzione della sindrome del colon irritabile, la prevenzione e la cura di tante infezioni gastro-intestinali ed altre patologie correlate.

Tra i vari ceppi probiotici esistenti, spiccano in particolar modo i Lactobacilli Paracasei, che sono un genere di batteri Gram-positivi anaerobi facoltativi con una forma bastoncellare. Hanno la capacità di convertire il lattosio e gli altri zuccheri in acido lattico mediante la fermentazione lattica, sono molto comuni e non patogeni.

Il Lactobacillus Paracasei, svolge sia un’azione probiotica, ma soprattutto è l’unico ceppo batterico capace di fermentare e di riprodursi nei vegetali, (in particolar modo nei carciofi), aderendo e colonizzando la loro superficie. Attraverso l’assunzione di suddetti vegetali vengono veicolati “vivi e vegeti” nell’intestino dove svolgeranno la loro funzione benefica. 

 

Come dimostrato, da prove di resistenza in vitro e vivo, le colonie di lactobacilli resistono nel tratto gastro-intestinale, portando i loro benefici probiotici direttamente sulla flora intestinale. 

Un'altra importante funzione esercitata da questo ceppo batterico è stata riscontrata nei soggetti affetti da stipsi e complicanze gastro-intestinali. Uno studio scientifico condotto con i vegetali probiotici, in collaborazione con medici gastroenterologi dell’IRCCS di Castellana Grotte (BA), ha dimostrato che i carciofi arricchiti con Lactobacilli Paracasei sono efficaci nel modulare positivamente la nostra flora intestinale e migliorare la sintomatologia della Stipsi dopo il consumo.

Immagine: Colonizzazione dei bacteri sulla superficie di olive: (a) Lactobacillus GG; (b) L. paracasei IMPC2.1; (c) B. Longum ATCC 15708;  (d) B. Bifidum ATCC 15696; (e)superficie dell'oliva non inoculata. 

Agrimperiale SpA, partendo dai risultati di questi studi effettuati sui probiotici, ha realizzato i carciofi pugliesi biologici a filiera corta con lactobacilli, attraverso un procedimento brevettato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

Un brevetto italiano e internazionale, nel quale è scientificamente dimostrato come i carciofi probiotici (Lactobacillus Paracasei LMG-P22043) riescano a superare facilmente la barriera gastrica e ad arrivare vivi e attivi nell'intestino.

Questi probiotici regolano dunque il corretto equilibrio del nostro microbioma enterico e riducono la sintomatologia di molte patologie gastro-intestinali.

La Salute passa anche da una corretta prevenzione nutrizionale e fisica.


CREDITS:
© Articolo a cura del Dott. Edoardo Giacovazzo (Nutrizionista, Farmacista, Mental & Fitness Coach)


"Seguite un corretto stile di Vita e mangiate di Qualità, è lì La magia del Benessere " 



Dott. Edoardo Giacovazzo
Nutrizionista, Farmacista, Mental & Fitness Coach

www.mysalute.it   @dr.edoardo.giacovazzo

 FONTI:

1) Immuno-modulation by heat-killed Lacticaseibacillus paracasei MCC1849 and its application to food products Hazuki Maehata at All   Lactobacillus paracasei CBA L74 Metabolic Products and Fermented Milk for Infant Formula Have Anti-Inflammatory Activity on Dendritic Cells In Vitro and Protective Effects against Colitis and an Enteric Pathogen In Vivo. Elena Zagato at All Published: February 10, 2014

2) (Appl Environ Microbiol. 2005 Aug; 71(8): 4233–4240. Study of Adhesion and Survival of Lactobacilli and Bifidobacteria on Table Olives with the Aim of Formulating a New Probiotic Food. Paola Lavermicocca at All.)